Bird
Ikarus

È ora di scrivere un nuovo capitolo della storia del volo

Red Bull
Flugtag 2016.

16 luglio, Landiwiese, Zurigo

scorri verso il basso scroll down icon

Red bull
Flugtag 2016.

Highlights

LANDIWIESE ZÜRICH, 16.07.2016

tailor chisel

Fast is good, but outrageous is even better

Team Box

Position

Teams

Score

1

Harnass

48

2

iii (ai ai ai)

47

3

Homunculus Speuz

46

4

Bananorama

45

5

Team Flying Blacks

44

6

Team OHZ

42

7

La belle libelle

41

8

Team Yeezus

40

9

Ready for Steak-Off

39

10

Schnuiz isch geil

38

11

Power Rabbit

37

12

Capritourns

36

13

Amanita muscaria

35

14

Aerodactylus Airline

34

15

Onkel Ju

33

16

Meilenstein

32

17

Minions Act

31

18

Flying Capricorns

30

19

Scrat'astrooophe

29

20

Supersonic-Pinguglider

28

21

AirFORK1

27

22

Flogli

26

23

Flying Recycling

25

24

The Kisses

24

25

Fliegende Maler Knallfrösche

23

26

La Trifola

22

27

DLF Unicorne

21

Load more

A tutti gli impavidi, gli intrepidi e gli amanti del divertimento

wrench screws screws cloud cloud cloud cloud bird

Tieniti aggiornato

News

17/07/2016

Red Bull Flugtag 2016 di Zurigo: stabilito il nuovo record svizzero

domenica 17. luglio 2016

Red Bull Flugtag 2016 di Zurigo: stabilito il nuovo record svizzero

Pur avendo coperto una distanza di ben 55,5 m, il team «iii» non è riuscito a imporsi sugli altri concorrenti. Dovendo tutelare la privacy dei piloti non ci è possibile fornire ulteriori dettagli.

di Kim Vega

Quello per la conquista del primo posto è stato un testa a testa davvero mozzafiato! Il nuovo record non è però bastato per imporsi sugli altri concorrenti. Oltre alla distanza percorsa, infatti, al Red Bull Flugtag vengono valutate la performance pre-volo e la creatività dimostrata nel realizzare il velivolo. Per questo motivo, alla fine a spuntarla è stato il team «Harnass».

Sono oltre 100 le ore di lavoro che i piloti di Willerzell (SZ) hanno investito nella realizzazione di una macchina volante che, fino all’ultimo, nemmeno loro sapevano se sarebbe riuscita a decollare. «I tempi di realizzazione sono stati ristrettissimi», spiega il Capitano Rolf. «Il velivolo era un prototipo, non avevamo idea di cosa sarebbe saltato fuori. Ancora non riusciamo a capacitarci di aver conquistato il primo posto».

Nel corso del Red Bull Flugtag tenutosi sabato scorso (16 luglio)  due piloti sono purtroppo rimasti feriti lanciandosi dalla rampa. Il team Protezione e Salvataggio della città di Zurigo ha immediatamente soccorso i piloti, che da quel momento vengono monitorati e assistiti dai medici. A causa di un malinteso, a un pilota è stato concesso troppo presto il permesso di lanciarsi dalla rampa con il suo velivolo. Siamo profondamente dispiaciuti per l’errore. Sarà nostra premura introdurre procedure ancor più severe, così da impedire che possa nuovamente verificarsi un incidente del genere. Rimaniamo in contatto con le persone coinvolte nell’accaduto e auguriamo loro una pronta guarigione.

Gli aspiranti piloti puntano sulla «swissness»

È bastata una passeggiata tra i velivoli in esposizione per constatare come, a due settimane dalla festa nazionale svizzera, buona parte delle macchine volanti finite nelle acque del Lago di Zurigo fosse ispirata a motivi tipicamente elvetici. Tra loro vi erano un Globi, uno stambecco dei Grigioni e persino un caquelon per fondue. E anche il velivolo del team «iii», che con i suoi 55,5 m detiene il nuovo record svizzero sulla distanza, si è distinto per la croce svizzera riprodotta sulla coda.

 

Una festa popolare dall’irresistibile atmosfera

Dopo una settimana di pioggia, il sole è tornato a far capolino appena in tempo per il Red Bull Flugtag 2016 offrendo agli spericolati eroi dei cieli radunatisi alla Landiwiese di Zurigo condizioni di volo perfette. Messo di buon umore dalla meravigliosa giornata estiva, il pubblico ha allietato l’evento con volti sorridenti e una buona dose d’allegria che ha presto regalato al Red Bull Flugtag la giusta atmosfera da festa popolare. Ben 48 000 spettatori hanno tifato per gli aspiranti piloti fino a quando anche l’ultimo dei velivoli in gara non si è inabissato nel Lago di Zurigo. Piloti inzuppati e spettatori abbronzati hanno lasciato la Landiwiese portando con sé un prezioso souvenir: il ricordo del Red Bull Flugtag 2016!

04/07/2016

Melanie Winiger e Marco Fritsche moderano il Red Bull Flugtag

lunedì 04. luglio 2016

Melanie Winiger e Marco Fritsche moderano il Red Bull Flugtag

Quel che più conta al Red Bull Flugtag è senz’altro divertire e divertirsi. Per Melanie Winiger questo genere di eventi serve però anche a superare l’immagine stereotipata degli svizzeri.

“È un evento fantastico, estremamente creativo. Peccato solo che la maggioranza delle macchine volanti finisca per rompersi” afferma Melanie Winiger ridendo, e aggiunge: “gli svizzeri amano descriversi come aperti, schietti e diretti, ma in verità sono più che altro introversi, diplomatici e riservati. Eventi come il Red Bull Flugtag permettono di evadere e mostrare il proprio lato divertente e creativo. Anche noi svizzeri ne abbiamo uno!”.

Fino al 16 luglio 2016 l’agenda di Melanie Winiger è fitta di impegni. Al momento è infatti sul set a Izmir, in Turchia. “La gente pensa che gli attori facciano una vita piena di glamour. Ma quattro giorni consecutivi di riprese notturne con due ore di sonno a notte sono duri. Amo però questo mestiere e sono grata di poter vivere la mia passione”.

Passione, perseveranza e creatività sono tutte caratteristiche che alla ticinese non mancano – come non mancano ai team che partecipano al Red Bull Flugtag. E proprio per questo Melanie Winiger e il Red Bull Flugtag sono un “perfect match”.

Il Red Bull Flugtag si tiene il 16 luglio 2016 presso la Landiwiese di Zurigo.

01/07/2016

Tutto quel che c'è da sapere per godersi il Red Bull Flugtag senza stress

venerdì 01. luglio 2016

Tutto quel che c'è da sapere per godersi il Red Bull Flugtag senza stress

In che punto si ha la visuale migliore sui velivoli? Come raggiungere la Landiwiese in tutta comodità? Dove si trova la toilette più vicina? Eccoti, in breve, le risposte alle principali domande sul Red Bull Flugtag.

Autore: Kim Vega

Immagina di trovarti alla Landiwiese tra migliaia di persone e di riuscire a malapena a intravedere i team che si lanciano in acqua. Una prospettiva orribile! Affinché ciò non accada eccoti la piantina dell’area: potrai così iniziare a pensare da dove seguire al meglio lo spettacolo.

Bildschirmfoto-2016-07-01-um-10.03.13

Se vuoi avere la certezza di godere di un’ottima visuale sulla rampa, non dover fare la coda al bar, mangiare e bere gratuitamente e trovare parcheggio per te, la persona che ti accompagna e tre ragazzi fino ai 16 anni d’età, acquista un biglietto per “Friends of Red Bull Zone”: costa CHF 700.00 e per averlo basta inviare un’e-mail a redbullflugtag@ch.redbull.com.

Non ci sono parcheggi pubblici! Per questa ragione è bene recarsi sul posto con i mezzi pubblici.

A fare in modo che durante l’evento la voglia di ballare non rimanga insoddisfatta ci pensa DJ Jovi.

Purtroppo non ci è possibile garantire il bel tempo per la giornata del 16 luglio 2016. Se però qualcuno sa a chi rivolgersi per far fare capolino al sole, è pregato di farcelo sapere con un post sulla pagina Facebook dell’evento. 😉

14/03/2016

I consigli del pro – "Alla fine quel che conta è divertirsi."

lunedì 14. marzo 2016

I consigli del pro – "Alla fine quel che conta è divertirsi."

I consigli di Andi Schaerer, pluricampione svizzero di aeromodellismo, su come costruire velivoli.

 

Intervista di Eva Eder

 

Andi, ti ricordi ancora del primo aeroplano che hai costruito?

Sì, e anche molto bene. Avevo circa 12 anni. L’aeroplano era di legno e volava alla grande – fino alla chioma dell’albero più vicino. All’epoca non ne ero esattamente entusiasta, ma fui comunque conquistato dalla meravigliosa sensazione di far volare qualcosa senza bisogno di un motore, solo sfruttando le forze della natura.

E proprio questa sarebbe l’idea di fondo del Red Bull Flugtag.

Al Flugtag non conta soltanto il volo. In primo piano ci sono anche creatività e spettacolo. Ma naturalmente costruire un velivolo con le proprie mani è assolutamente entusiasmante.

Quali sono gli errori più frequenti tra i principianti?

Non sono abbastanza precisi. E un aereo storto non può volare. Bisogna prendersi tutto il tempo necessario, lavorare con precisione, avere un progetto.

Dove si prende il know-how necessario per il progetto?

Quando ho iniziato io occorreva attingere dai libri. Oggi fortunatamente si può cercare tutto in Internet. Prima di correre ad acquistare il materiale in un negozio qualsiasi per poi rimanere delusi perché il velivolo non funziona, conviene informarsi bene.

A cosa va fatta particolare attenzione?

In generale vale il principio per cui, per poter davvero decollare, un velivolo deve raggiungere una velocità di 25-30 km/h. Al di sotto di quest’ultima non può volare. Bisogna quindi riflettere su come accelerarlo lungo la rampa di partenza. È poi anche importante che l’apparecchio sia stabile, visto che a bordo vi è una persona. La regola di massima è dunque quella per cui il velivolo deve essere il più veloce, leggero e stabile possibile.

Una cosa complicata…

Sì, ma senz’altro fattibile. Cercherei in ogni caso di sfruttare l’apertura alare massima di 10 m prevista dal regolamento. Occorre poi affrontare la questione del baricentro che, se si guarda il velivolo da davanti, dovrebbe collocarsi a circa un terzo della lunghezza della corda.

Quali altre parti svolgono un ruolo essenziale?

Il longherone, una sorta di bastone che in un aliante serve a sostenere le superfici alari. Dovrebbe essere il più leggero e stabile possibile. Per realizzarlo ci si può servire di un tubo. Altrettanto importanti sono le centine, che vengono rivestite – p. es. con della seta – e danno forma alle ali. Anche queste devono essere stabili, per cui sarà meglio utilizzare del compensato che non del legno di balsa.

Vedi subito se un velivolo fai-da-te sarà in grado di volare o meno?

Al primo colpo d’occhio. A parte questo vedo però anche un’incredibile creatività e tanta voglia di divertimento. In primo piano al Red Bull Flugtag c’è naturalmente il sogno di volare. Ma anche molto altro ancora. In fin dei conti si tratta dell’unico concorso di volo da cui si può uscire vincitori anche senza volare più lontano di tutti.

Regolamento: www.redbullflugtag.com, “Le regole”, “Costruzione”

08/02/2016

Zurigo apre le porte al Red Bull Flugtag

lunedì 08. febbraio 2016

Zurigo apre le porte al Red Bull Flugtag

Ci siamo quasi: sabato 16 luglio 2016, dopo ben cinque anni, il Red Bull Flugtag torna a far tappa in Svizzera. Questa volta gli ambiziosi aspiranti aviatori si esibiranno di fronte alla Landiwiese, sul Lago di Zurigo. Le candidature si chiudono l’8 aprile.

Fin dove riusciranno a spingersi questa volta i nostri intrepidi eroi dei cieli? È questo il grande punto interrogativo del Red Bull Flugtag. Si cercano pertanto ingegnosi piloti, ingegneri dilettanti con una buona dose di fantasia e, naturalmente, velivoli in grado di sfidare il più a lungo possibile le leggi della gravità. Il decollo avrà luogo da una piattaforma di sei metri d’altezza allestita di fronte alla Landiwiese di Zurigo. L’imperdibile spettacolo prenderà il via alle ore 14.

Criteri per la designazione del miglior team volante

Al Red Bull Flugtag non vi è limite alla creatività. Torte volanti, riproduzioni dell’adorato amico a quattro zampe, forme di formaggio in versione disco volante… tutto è permesso! Le condizioni da soddisfare sono solo due: i piloti devono avere almeno 16 anni e saper nuotare. Tutti, infatti, finiranno prima o poi per atterrare nel Lago di Zurigo.

Ausgefallene Flugobjekte erobern den Himmel Zürichs

Per aggiudicarsi la vittoria non basta però un velivolo dall’aspetto insolito. La giuria valuterà infatti gli aspiranti piloti tenendo conto dei seguenti criteri: creatività, performance e distanza. Determinanti ai fini del punteggio sui fronti originalità e performance sono l’allestimento del velivolo e l’esibizione pre-volo del pilota e del suo team. A prescindere dal fattore divertimento, l’obiettivo è e rimane comunque quello di volare il più lontano possibile.

All’inseguimento del record mondiale

A detenere il record mondiale è attualmente un team di Long Beach (California). Travestiti da polli, nel 2013 i Chicken Whisperer – questo il nome della formazione – hanno coperto con il loro velivolo una distanza di 78,65 m, mettendo così a segno il record mondiale che i partecipanti alla prossima edizione dovranno cercare di battere. Ad attendere il team che a Zurigo riuscirà a imporsi volando più lontano di tutti vi è però ben più che un semplice momento di gloria e celebrità: i vincitori voleranno infatti a Ascot (Inghilterra) per il Red Bull Air Race del 13-14 agosto. I secondi classificati si aggiudicheranno invece una visita guidata all’Hangar-7 di Salisburgo, mentre per i detentori del terzo gradino del podio vi è un volo con Air Zermatt alla volta del passo della Jungfrau.

Auf die Rampe, fertig, los!

Per quanto ambiziosi possano essere, tuttavia, già dopo qualche metro gli aspiranti aviatori finiscono generalmente in acqua – con grande divertimento degli spettatori. Il Red Bull Flugtag non è dunque solo un’esperienza indimenticabile per gli strampalati piloti, ma anche e soprattutto un evento imperdibile per gli spettatori, che comodamente seduti all’asciutto possono seguire i divertenti e rocamboleschi atterraggi di fortuna. L’ingresso è gratuito.

Licenza di volare

Prima che nei garage e nelle officine di tutta la Svizzera si inizi a progettare e a metter mano agli attrezzi vale la pena di leggere attentamente le condizioni di partecipazione. All’indirizzo www.redbull.ch/flugtag i piloti interessati trovano tutte le informazioni necessarie per poter partecipare all’evento. Le candidature vanno presentate entro l’8 aprile e verranno esaminate da una giuria che deciderà quindi a chi assegnare i posti disponibili. A fine aprile saranno resi noti i nomi dei team che il 16 luglio 2016 potranno librarsi in volo a Zurigo.

Mostra di più

Una grande occasione per scrivere un nuovo capitolo della storia del volo!

screws-1 screws-2